Torta fritta (Tùrta frìtta )

La torta fritta (Tùrta frìtta )Torta fritta (Tùrta frìtta ) - La torta fritta, piatto povero, ma gustoso, è composta da un semplice impasto di acqua e farina. Dall’impasto, tirato a sfoglia sottile, si ricavano dei rombi di pasta che viene poi fritta nello strutto bollente. Il risultato che si ottiene è una sfoglia di pane croccante e friabile da gustare da sola o con un piatto di salumi misti e un buon bicchiere di vino dei colli salsesi.

A Salso la ricetta della torta fritta si tramanda di generazione in generazione e insieme agli anolini e ai tortelli d’erbetta è la protagonista indiscussa di pranzi e sagre paesane.

 

 

La torta fritta (Tùrta frìtta )Ingredienti:
• 1 Kg di farina bianca zero
• 20 g di sale
• 200 ml di acqua
• Strutto per la frittura

 

La torta fritta (Tùrta frìtta )Preparazione: Disporre la farina a fontana, unire il sale, l'acqua  e impastare il tutto aggiungendo acqua secondo necessità (alcuni aggiungono lievito sciolto in poca acqua tiepida, 20 g per un kg di pasta, e lasciano lievitare prima di tirare a sfoglia). Stendere la pasta dello spessore di 3-4 millimetri e con una rotella taglia pasta ricavare dei rombi di dimensioni più o meno simili. Sciogliere lo strutto sul fuoco e, a fiamma piuttosto alta, friggere la pasta rigirandola su ambo i lati. Quando acquista il caratterisco colore dorato raccogliere e scolare la torta fritta con in mestolo forato e asciugarla bene con la carta assorbente.
La torta fritta è deliziosa se consumata da sola con un pizzico di sale oppure accompagnata con salumi locali (coppa, salame, prosciutto) e formaggi (scaglie di parmigiano).

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna