Serventi Gaetano Nino - (Salsomaggiore 1898 - Roma 1976) – Giornalista

Mora Rolando - (Parma 1910 - Salsomaggiore 29 agosto 1998) - Poeta

Serventi Gaetano Nino - (Salsomaggiore 1898 - Roma 1976) – Giornalista - Giornalista e scrittore, ha fatto parte da giovane dei gruppi nazionalisti e poi della corrente monar­chica durante il ventennio. Fondatore e direttore del giornale fascista "il Veltro".

Divenne già famoso da ragazzo quando, a Roma, schiaffeggiò pubblicamente Worowski e, per questo, si fece quaranta giorni di carcere. Anche lui, come molti giovani ribelli del tempo, si rifiutò di laurearsi e col barese Giuseppe Attilio Fanelli (1893-1985) fondò il giornale “Il Veltro”, di cui fu Direttore nel 1921, nel tentativo di rivendicare una cattolicità “italiana” allo squadrismo. Impegnato nella battaglia per la tutela dell’artigianato, collaborò assiduamente a “La Monarchia” e “Il Sabaudo”. Anche lui non ebbe facili rapporti con la nomenklatura del regime e finì sempre per dimettersi dalle cariche politiche che ricopriva. Tra i suoi libri più significativi: "Ascesa della democrazia e prime reazioni storiche" (1924). Poco dopo ha pubblicato "Premessa monar­chica ad ogni riforma istituzionale". E' stato condi­rettore del quindicinale "Il Secolo Fascista" di Fanelli (1931), punto di ritrovo del pensiero monarchico e anti-idealista di quegli anni. In segui­to è stato impegnato nello studio e nell'organiz­zazione delle categorie professionali, artistiche e intellettuali in seno al sistema corporativo: risale a quel tempo "La tecnica, terzo fattore della pro­duzione". Ad esso sono seguiti "Come l’Inghilterra si impadronì del mondo" e "La funzione continen­tale dell’Italia". Nel 1937 Serventi, assieme a Fanel­li e Guglielmi, fondò e diresse il settimanale "La Piazza". Ha pubblicato presso l'Editore Volpe: "Dal potere temporale alla repubblica conciliare" (1974).

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna