Bargnolino (Bargnulén), liquore a base di bacche di prugnolo selvatico

bargnòlBargnolino (Bargnulén), liquore a base di bacche di prugnolo selvatico  - Il Bargnolino (Prodotto Certificato De.C.O. - Denominazione comunale d’origine) è un liquore ottenuto dall’infusione alcolica delle bacche di prugnolo selvatico (in dialetto salsese bargnò). Questi, di natura aspri, conferiscono al liquore un caratteristico sapore unico nel suo genere. Il Bargnulén, in dialetto salsese, è un liquore ad alta gradazione alcolica, dal profumo fruttato e dal sapore aromatico. Servito a temperatura ambiente oppure ghiacciato è ottimo come digestivo a fine pasto.

  La tradizione vuole che i frutti siano raccolti in autunno inoltrato, quando il prugnolo giunge a completa maturazione.

 

 Bargnolino Colombo  - SalsomaggioreIngredienti:

150 bacche di prugnolo

1 litro di alcool 90°

500 gr di zucchero semolato

70 cl di acqua fredda

1/2 litro di Vino Rosso dolce (Bonarda)

Preparazione: Lavare le bacche e inserirle in un vaso di vetro a bocca larga contenente l’alcool. Sigillare ermeticamente il vaso con un coperchio per evitare l’evaporazione dell’alcool. Riporre al sole per 30 o 40 giorni ricordando di agitare di tanto in tanto il contenitore. Trascorso il tempo stabilito per l’infusione filtrare il contenuto ed eliminare le bacche e gli eventuali residui. Preparare a parte uno sciroppo con acqua e zucchero, unirlo alla parte alcolica ottenuta in precedenza e mescolare. Aggiungere quindi il vino rosso e mescolare di nuovo. Lasciate il liquido ottenuto a riposo in un contenitore di vetro per altri quindici giorni. Trascorso anche questo tempo filtrare nuovamente e imbottigliare. Il Bargnolino è pronto dopo 6 mesi circa di invecchiamento.

La tipica ricetta del bargnolino è  conservata e tramandata a Salso dall'antico liquorificio Osvaldo Colombo, un’azienda artigianale che produce liquori dal 1905.

 Prodotto Certificato De.C.O. - Denominazione comunale d’origine - Salsomaggiore

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna